Edoardo Costa

Età: 37anni
Luogo e data di nascita: Varese 7.8.1967
Professione: Attore
Hobby sport: basket, sci, tennis, nuoto equitazione, arti marziali, yoga

Trascorre la sua infanzia in una grande casa sul Lago di Varese "lontano dalle grandi città". Si definisce "combattivo, ribelle, ma capace anche di sbrigare i mestieri casalinghi", con valori "solidi che mi hanno trasmesso i miei genitori". Non sopporta l'ignoranza, l'abuso, il sopruso, l'invidia, l'egoismo. Inizia a lavorare presto, 16 anni, non per necessità ma per soddisfare un desiderio: acquistare una motocicletta che il papà gli nega. Compra, con i soldi guadagnati facendo il cameriere, una scintillante Cagiva Aletta 125cc.
Terminati gli studi da geometra si iscrive all'ISEF che abbandona dopo due anni per passare alla facoltà di Psicologia e Filosofia, "argomenti che ancora adesso mi appassionano" pur non disdegnando letture 'più leggere': Dante, Bukowsky, Poe e Baudelaire". Oltre la lingua madre parla inglese, francese, portoghese e spagnolo anche se non ha molte occasioni per praticarlo.
Inizia la sua carriera di modello durante il servizio militare prestato nell'Arma dei Carabinieri e comincia a viaggiare per i servizi fotografici. Frequenta scuole di recitazione a Parigi e Milano, poi vola negli Stati Uniti dove frequenta l'Actors' Studio. Negli Stati Uniti lavora in teatro con Marcello Mastroianni, partecipa a Beautiful e a Bay Watch e ad alcuni film (Don Giovanni, Human Herror, Refuges from love, Over kill Millenium Man, Hallow).
Alla fine degli anni novanta comincia ad interpretare personaggi nella fiction italiana, nel 1999 Anni '60 (regia Carlo Vanzina - Canale 5 ), Un posto al sole (Rai), nel 2000 Valeria Medico Legale (regia di P.F. Lazzotti - Rai), Distretto di Polizia (regia di R. De Maria - Canale 5), Un medico in famiglia (Rai), Angelo, il custode (regia di F.P. Lazzotti - Rai), Finalemente Soli (Canale 5), nel 2001 Una donna per amico 3 (regia di B. Nappi - Rai), Vivere nel 2001 e nel 2002 (Canale 5), nel 2002 Beautiful (Canale 5), nel 2003 Rocco (regia di N. Buongiorno - Canale 5).
Edoardo è concretamente impegnato nel sociale attraverso "Il respiro del mondo", un libro fotografico che narra un viaggio dalla Sicilia all'India, e "Il respiro del mondo 2" (progetto Africa). Si tratta di un progetto di solidarietà per linfanzia con finanziamenti diversificati perché "crede che i bambini disagiati, non per loro scelta, abbiano il diritto di poter sopravvivere con lindispensabile che è diritto di ogni essere umano".
Finanzia in diversi Stati africani ed in Tibet asili, dormitori, cicli di vaccinazioni ed assistenza medica, è socio fondatore del C.I.A.K, Construction intelligent association kids. Promuove, realizza e sostiene con questa associazione progetti di interventi umanitari per i bambini bisognosi.
Con La Fattoria "mi aspetto di crescere, di diventare bambino e poi uomo. Mi piace l'idea di abbandonare il superfluo e di regredire per progredire".